Furci. “La montagna liscia sarà risanata”, presentato il progetto di recupero

FURCI – Avviata l’operazione recupero della montagna liscia. L’area da lustri sede di una cava sarà “tinta” di verde attraverso una accurata azione di recupero. Il progetto è stato presentato ufficialmente ieri dal sindaco, Bruno Parisi, il quale ha annunciato anche la realizzazione di un campo di tiro a segno. La ditta che gestiva la cava sta completando i lavori di terrazzamento ed ha incaricato un tecnico, l’ingegnere Saverio Cacciola, di S. Teresa di Riva, per la realizzazione delle opere di “arredamento”. Cacciola ha spiegato che lungo i pendii adiacenti  i terrazzamenti saranno piantati alberi di fichi d’india. Sarà questo l’ultimo atto, e quello più visibile, del recupero della montagna che nelle vicinanze ospita la pineta e il parco suburbano. Si parla di opere a basso impatto paesaggistico di rinsaldamento e rimboschimento, con relativa canalizzazione e drenaggio delle acque superficiali. Il termine dei lavori è fissato in un anno dalla data di rilascio della concessione edilizia da parte del Comune. Ovviamente affinché la montagna torni a colorarsi di verde sarà necessario più tempo. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Parisi: “Parliamo di un’area preziosa – ha detto – che merita la massima attenzione da parte dei cittadini e degli amministratori”.

Leave a Response