Forestali, pagati gli stipendi di aprile. Dalla Regione garanzie per il futuro

MESSINA – Pagata la mensilità di aprile, nella prossima settimana arriverà ai lavoratori anche il 35% degli arretrati contrattuali. Una boccata d’ossigeno per i forestali messinesi che ieri si sono riuniti in assemblea permanente presso gli uffici dell’Azienda Foreste di Messina. Un’assemblea convocata per evidenziare le gravi difficoltà nella vertenza con il mancato pagamento di diverse mensilità arretrate e il completamento delle fasce occupazionali per l’anno 2011 degli operai forestali. All’incontro erano presenti anche il dirigente provinciale, arch. Giuseppe Aveni, i dirigenti dell’Upa e i responsabile della ragioneria, oltre i segretari provinciali della FLAI CGIL, FAI CISL e UILA UIL Mastroeni, Cipriano, Orlando.
Contestualmente all’assemblea messinese, a Palermo si svolgeva un’altra riunione presso l’Assessorato Regionale Risorse Agricole ed Alimentari, dove si incontravano i segretari regionali di FLAI CGIL, FAI CISL e UILA UIL Tripi, Colonna e Pensabene con l’Assessore Regionale Elio D’Antrassi e il dirigente generale del Dipartimento Regionale Azienda Regionale Rino Giglione per affrontare le problematiche che hanno generato l’attuale stato di agitazione che interessa tutta la regione. Dall’incontro, conclusosi in tarda serata, e dopo la pressione dei segretari regionali che hanno evidenziato la protesta in corso in provincia di Messina, è emersa la volontà di dare una corsia preferenziale ai decreti per l’emissione degli ordini di accreditamento relativi ai mesi di maggio, giugno e luglio. Inoltre, l’Assessorato ha garantito, per tutta la Regione, il proseguo delle giornate lavorative fino al completamento delle fasce occupazionali 180, 151 e 101 giornate lavorative per le quali sarà avviata la fase di progettazione il più rapidamente possibile.

Leave a Response