Taormina. A Patricia Engelhorn, Kjell Espmark, Luigi La Spina e Paolo Valentino i premi internazionali di giornalismo

TAORMINA – Patricia Engelhorn (Die Welt),  Kjell Espmark (Svenska Dagbladet), Luigi La Spina (La Stampa) e Paolo Valentino (Corriere della Sera), sono i vincitori dei premi internazionali Taormina di giornalismo, intitolasti a De Amicis, Gide, Goethe e Peyrefitte, istituiti da Palazzo dei Giurati, la casa municipale taorminese, ideati dall’avv. Dino Papale e patrocinati dal Pen (Poets Essayists Novelist) club Italia Onlus. Lo ha deciso la giuria composta da : Giulio Anselmi (presidente dell’Ansa), Mario Ciancio (Direttore de “La Sicilia”), Giovanni Di Lorenzo (Direttore di “Die Zeit”), Vittorio Feltri (giornalista e scrittore), Sebastiano Grasso (inviato speciale de “Il Corriere della Sera”), César Antonio Molina (scrittore e poeta, ex ministro della Cultura di Spagna ed ex direttore dell’Istituto Cervantes), Jesper Svenbro (poeta e scrittore Accademico Nobel di Svezia). La consegna dei riconoscimenti è in programma domani (mercoledì 15 giugno), al Teatro Antico, nel corso della quinta serata del Taormina Filmfest. Giovedì pomeriggio (16 giugno), invece, nei locali dell’archivio storico, sezione recentemente restaurata della biblioteca comunale, saranno presentati i libri “Via Lattea di Kyell  Espmark, “La Letteratura italiana ed il premio Nobel” di Enrico Tiozzo e “Apollo blu”” di Jesper Svenbro. 

Leave a Response