Castelmola. Duro affondo di Orlando Russo contro il sindaco Antonietta Cundari

CASTELMOLA – Sulle dichiarazioni fatte qualche giorno addietro della  dottoressa Antonietta Cundari, sindaco di Castelmola, interviene Orlando Russo (consulente dell’assessore al Turismo della Regione Siciliana) chiamato in causa nella polemica sulla ”inefficienza amministrativa – sostiene Russo – e sulla scarsa propensione alla gestione della cosa pubblica del primo cittadino molese (aggravata da un clamoroso flop politico: da otto consiglieri è passata ad avere il sostegno solo di uno e mezzo)”. Orlando Russo si sofferma quindi su alcuni specifici argomenti:
‘’In merito alla questione dei finanziamenti – precisa Russo – quello riguardante il costone roccioso è stato perso dall’Amministrazione Cundari e non dalla precedente, come sostenuto dal sindaco. Infatti l’attuale Amministrazione è stata soccombente di fronte al Tar di Catania che nel frattempo ha già assegnato una parte delle somme al tecnico incaricato a suo tempo dalla vecchia Amministrazione che aveva ottenuto il relativo finanziamento dalla Regione Siciliana. Sui cantieri scuola, ancora in maniera palesemente subdola il primo cittadino molese sostiene di non aver perso la realizzazione dei suddettti cantieri che la Regione Siciliana assegna per legge ogni anno ai Comuni: dove sono stati realizzati e in quale maniera? Da rilevare che le affermazioni della dottoressa Cundari non reggono: se questi sono gli argomenti portati a sua difesa, quali le garanzie sulle altre affermazioni (alloggi popolari, fotovoltaico e impianti sportivi)? Per quanto riguarda il tavolo politico – continua Orlando Russo – che viene attribuito al sottoscritto il primo cittadino dimentica che è stata proprio lei a richiedere l’intervento dell’on. Carmelo Briguglio per risolvere i problemi dell’accesso alla nostre contrade. Per senso di responsabilità  ho accettato – sottolinea Russo – un incontro nell’ufficio di un noto imprenditore turistico di Taormina che opera in contrada Mastrissa con un primo intervento della dottoressa Cundari in linea con la soluzione della problematica oggetto del vertice e un successivo atteggiamento negativo nel corso di un secondo appuntamento che ha messo in crisi, per il suo inspiegabile cambiamento di rotta, lo stesso promotore dell’incontro’’.
Orlando Russo chiarisce poi che ‘’svolge attività politica, sottraendo tempo ed energie alla famiglia e al suo tessuto imprenditoriale, solo per amore del nostro paese come la stessa dottoressa Cundari sa bene perché in passato è stata alleata di battaglie e impegno politico condividendo profusione di energie economiche e culturali con lo stesso scrivente’’.
Orlando Russo, sul capitolo della sua presunta ‘’mancanza di rispetto ai suoi capi’’, come sostenuto dal sindaco Cundari, risponde con energia e con decisione affermando di non avere mai ‘’ottemperato nella sua vita a manifestazioni di ossequio e che se collabora con notevoli personaggi politici lo fa solo per condivisione ideologica e per reciproca amicizia e stima’’.
Orlando Russo, infine, lascia alla dottoressa Antonietta Cundari, sindaco di Castelmola, la scelta del terreno, delle armi e del tema che vuole adottare in un auspicato pubblico dibattito affinché  la polemica abbia a trovare la sua naturale conclusione in un confronto aperto e definitivo.

Leave a Response