Manutenzione boschiva, avviate le procedure per l’impiego di 900 operai forestali in provincia di Messina

MESSINA – L’Azienda Foreste ha avviato oggi, attraverso tutte le Scica della provincia di Messina, le procedure per l’avviamento di circa 900 operai destinati a svolgere il lavoro di manutenzione boschiva.  Dopo l’incontro di ieri tra le organizzazioni sindacali Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil e i vertici dell’azienda provinciale rappresentata dall’architetto Giuseppe Aveni, si è convenuto di avviare gli operai forestali per poter pulire i viali parafuochi dei boschi della provincia di Messina essendo alle porte la stagione estiva, quella più a rischio di incendi.
Durante l’incontro si è convenuto, inoltre, di prorogare il contratto ai circa 1100 lavoratori già in attività dallo scorso mese di marzo  per ulteriori 40 giornate.
“Non sono mancati i momenti di tensione – dichiarano i segretari di Fai Cisl Calogero Cipriano, Flai Cgil Giovanni Mastroeni e Uila Uil Salvatore Orlando – però, pur non condividendo le modalità e la quantità di giornate per l’avviamento, il senso di responsabilità e della tutela dell’occupazione e dei boschi ci ha portato a non intraprendere una dura lotta. I sindacati, in ogni caso, proseguiranno con ulteriori iniziative la battaglia affinchè venga si raggiunto l’obiettivo fissato dall’accordo siglato il 14 maggio 2009 con il presidente della Regione Lombardo nel quale erano previste tre fasce di impiego con 180, 151 e 101 giornate di lavoro”.

Leave a Response