Ballottaggi amministrativi, il leader di “Sicilia Vera” Cateno De Luca: “Non siamo in vendita”

“In vista dei prossimi ballottaggi nei comuni di Lentini, Vittoria, Favara, Bagheria,  e Terrasini, Sicilia Vera non appoggerà candidati che al primo turno sono stati designati da coalizioni marcatamente politiche”. Lo ha detto l’on. Cateno De Luca che ha aggiunto: “La decisione è stata presa all’unanimità dal coordinamento federale dei soci fondatori di Sicilia Vera che si è riunito ieri sera a Caltanissetta. Il nostro movimento politico, grazie ai risultati ottenuti in alcuni di questi comuni poteva rappresentare l’ago della bilancia, ma ha deciso di non schierarsi per non essere strumentalizzato”. “Confermiamo invece – dice il coordinatore federale di Sicilia Vera -il nostro pieno appoggio a Capo D’Orlando, Patti e Canicattì ai candidati a sindaco con in quali ci siamo apparentati al primo turno, mentre sosterremo fino in fono il nostro candidato Daniele Mangiaracina che a Campobello di Mazara rappresenta la novità di questi ballottaggi. “Noi non siamo in vendita- ha aggiunto De Luca – e rispettiamo i nostri elettori che chiaramente ci hanno scelto per la nostra discontinuità con l’attuale sistema politico palermocentrico. Non possiamo ora tradirli sostenendo candidati che portano avanti interessi lontani dai nostri valori. Siamo stati contattati da diversi esponenti politici, ma abbiamo detto no,  altre forze politiche dopo la promessa di un assessorato o di qualche posto di sottogoverno in molti di questi comuni hanno preferito invece schierasi. “Noi non siamo disposti a svendere i nostri ideali –ha concluso De Luca – con compromessi al ribasso basati semplicemente su qualche effimera poltrona che non cambierebbe nel governo locale le tradizionali logiche clientelari e parassitarie”.

Leave a Response