S. Teresa. Ancora rischi sulla Sp23. Il consigliere comunale Chillemi: “Nulla è stato fatto”

S. TERESA DI RIVA – Peggiorano di giorno in giorno le condizioni della Sp 23 che da S. Teresa di Riva porta alle frazioni collinari di Misserio, Fautarì, Artale (Furci), S. Carlo e Rimiti (Casalvecchio). A denunciare la situazione è ancora una volta il consigliere comunale Vittorio Chillemi (Pdl, area Formica): “Le pessime condizioni del manto stradale costringono gli automobilisti a fare la gincana per evitare le grosse buche e danneggiare così le vetture. Più volte, in queste ultime settimane, sono stati invitato dai residenti delle frazioni a prendere atto dello stato di disagio e segnalare il problema a chi di competenza. Ma nonostante le passerelle di qualche politico locale – prosegue Chillemi – nulla è stato fatto per garantire una degna viabilità. Come se non bastasse, si è creata una grossa buca poco dopo la frazione Giardino. E’ saltato un grosso pezzo di asfalto ma qualcuno ha pensato bene di mettere due sacchi di terra in piedi in mezzo alla carreggiata così da fare in modo che gli automobilisti non ci passassero sopra. Il problema – conclude Chillemi – è che di notte i sacchi non si vedono con il grave rischio d’incidente soprattutto per i motociclisti”. Lo scorso 20 maggio, al termine di un sopralluogo, il consigliere provinciale Lalla Parisi aveva annunciato interventi di messa in sicurezza entro un paio di settimane. Il termine sta scadendo. Vedremo cosa succederà.

Leave a Response