Roccafiorita. Sagra di prodotti tipici innaffiati da buon vino sul monte Kalfa

ROCCAFIORITA – L’idea è di coniugare la libertà dell’aquilone, questo giocattolo quasi primitivo ma sempre attuale, con la maestosità di un luogo che incontra in un solo sguardo l’Etna, la sua Riviera Jonica, lo Stretto con la Calabria in sottofondo, i Peloritani che si fondono con i Nebrodi, fino a giungere, ricongiungendo i fili del mito, nelle giornate cristalline, alle Isole del Dio del Vento, le magnifiche Eolie. Insomma, il Monte Kalfa di per sé è spettacolo che merita di essere apprezzato sempre, a qualsiasi ora del giorno e su qualsiasi pietanza. Ma se le pietanze sono prodotti tipici come il carciofino selvatico che cresce spontaneo in tutta la zona, il buon vino che sgorga da piccoli vigneti a conduzione familiare e la carne ed i formaggi del buon castrato locale, l’appuntamento diventa davvero irrinunciabile. Per tutto ciò giorno 2 giugno 2011, sul Monte Kalfa, la vetta (1100 m.) che sovrasta il Comune più piccolo della Sicilia, Roccafiorita, c’è  un programma una giornata da non perdere, una mattinata di sole, aquiloni, animazione, pittura, fotografia, volontariato, artigianato, prodotti tipici, religione, relax, divertimento. La manifestazione organizzata da un comitato che oltre ai giovani del paese vede impegnata la Consulta giovanile e l’Osservatorio dei beni culturali dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani, le associazioni Fiori di Roccia, ‘E..Berta filava’, Archeoclub Area Jonica, Avis S. Teresa e Avis Giovani, Legambiente Jonica ed il patrocinio del Comune di Roccafiorita e dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani.

 

Leave a Response