“Le Ferrovie abbandonano lo Stretto di Messina”, presentato dossier della Uiltrasporti

MESSINA – Centinaia di posti di lavoro nel settore ferroviario persi a Messina negli ultimi 17 anni. Una politica di “ridimensionamento e disimpegno” lenta, progressiva e costante che “ha immolato i lavoratori sull’altare delle leggi di mercato e del contenimento dei costi”. La denuncia è della Uiltrasporti- settore ferrovieri che ieri mattina, nella sala conferenze della sede di Contesse, ha presentato un articolato dossier sulla dismissione ferroviaria nello Stretto. Un documento che è anche un atto di accusa contro la classe politica, senza distinzioni di colore. “In questi 17 anni – spiega la Uil – la politica nazionale, regionale e locale ha sostenuto il gruppo Fs in questo “sbaraccamento” delle ferrovie nell’area dello Stretto di Messina. Tutti, nessuno escluso, dalla sinistra alla destra, tanto è vero che nel 1996 Prodi e Burlando hanno portato le ferrovie siciliane allo sbando e nel 2007 Prodi e Bianchi hanno consegnato l’attraversamento dello Stretto ancora più ai privati, dando il via ad una operazione – prosegue il sindacato – che i due governi Berlusconi hanno ben saputo portare a termine: il totale smantellamento dei servizi ferroviari nella provincia di Messina”. Nel dossier sul trasporto ferroviario a Messina la Uil ha messo in evidenza per ogni comparto non solo l’analisi e le criticità ma ha anche formulato proposte concrete per cercare salvaguardare i posti di lavoro.  Proposte che la Uil chiederà vengano inserite nei programmi elettorali di tutti i politici messinesi. “La divisione del Paese è palese – prosegue la Uiltrasporti –  nonostante la recente occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. I lavoratori e i cittadini dell’area dello Stretto sono ormai esasperati. Ecco perchè i lavoratori ferroviari e degli appalti Fs di Messina, iscritti alla Uiltrasporti, chiederanno – conclude il sindacato – che nei programmi elettorali di tutti i candidati alle legislature locali, regionali e nazionali siano inserite le proposte di sviluppo di questo documento di analisi della situazione ferroviaria, marittima e degli appalti Fs della città di Messina e provincia”.

Leave a Response