Messina. Evadeva il fisco da 17 anni, titolare di una gioielleria denunciata dai finanzieri

MESSINA – I militari della compagnia della Guardia di Finanza di Messina  hanno scoperto una gioielleria di questa città con una singolare particolarità: la titolare dell’attività rilasciava ai clienti “regolari” scontrini fiscali per le vendite effettuate, solamente che “dimenticava” a fine anno di presentare i modelli dichiarativi dei redditi sia ai fini delle Imposte sui redditi sia ai fini Iva, per ben 17 anni. Il meccanismo si è dimostrato finalizzato ad evitare i controlli del fisco, soprattutto perché i clienti ricevevano regolare scontrino e ciò, all’apparenza, non lasciava adito ad alcun sospetto. L’attività ispettiva dei finanzieri, basata anche sul ricorso allo strumento degli accertamenti bancari, ha consentito di constatare che la titolare dell’esercizio sottoposta a verifica fiscale aveva omesso di dichiarare l’intero ammontare dei redditi derivanti dal suo lavoro giornaliero, permettendo di recuperare a tassazione 1.600.000 euro di “redditi in nero”, per gli anni d’imposta che vanno dal 2005 al 2009, al momento ancora oggetto di accertamento. La titolare della gioielleria è stata denunciata alla locale Procura della Repubblica per il reato di omessa presentazione della dichiarazione.

Leave a Response