Alì Terme. Messa in sicurezza del torrente Mastro Guglielmo: ci sono i soldi ma manca il progetto

ALI’ TERME – “I soldi per finanziare la messa in sicurezza del torrente Mastro Guglielmo di Alì Terme ci sono, ma inspiegabilmente si continua  a perdere tempo”. Le dichiarazioni del presidente del Consiglio comunale, Pietro Caminiti, fanno riferimento ad un’opera da 900mila euro necessaria in seguito ai danni causati dall’alluvione dell’ottobre 2007. “Di quanto sostengo – spiega Caminiti – ho avuto conferma nel corso di una conversazione telefonica con il responsabile dell’Accordo di programma quadro, l’ingegnere Croce di Palermo, il quale ha assicurato che non appena il progetto giungerà nel capoluogo, sarà immediatamente indetta la gara d’appalto”. L’ ultimo incontro sull’argomento ha avuto luogo a Messina   tre mesi addietro. Erano presenti il responsabile provinciale della Protezione civile, Bruno Manfrè e gli amministratori di Alì Terme (il presidente Caminiti, gli assessori Muzio e Sparacino, il vice sindaco Marino e il consigliere Oliva).  “In quella sede – evidenzia Caminiti –  si era giunti all’accordo che in 15 giorni giorni sarebbe stato completato il progetto e quindi si sarebbe convocata la conferenza dei servizi. Non capisco per quale motivo si continui a perdere tempo – conclude il presidente del Consiglio – se i fondi ci sono. Mi auguro che la Protezione civile di Messina completi al più presto il progetto e lo invii a Palermo”.

Leave a Response