Gaggi. Operaio 44enne arrestato dai carabinieri per truffa

GAGGI – I carabinieri della Compagnia di Taormina in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa del Gip del Tribunale di Messina, hanno arrestato per truffa in concorso l’operaio 44enne Nunzio Abate, nato in Germania ma residente a Gaggi.
Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Taormina, ed in particolare di quelli della stazione di Graniti, erano scattate nel mese di novembre 2009 quando un cittadino aveva denunciato di essere rimasto vittima di una truffa.
Abate, secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini dai militari dell’Arma, approfittando del particolare stato di debolezza psicologica della vittima conseguente alla tragica morte di un congiunto per un incidente sul lavoro, in relazione al quale la vittima della truffa risulta indagato, si sarebbe proposto quale intermediario per agevolare il disbrigo delle pratiche difensive, facendosi consegnare 10mila euro.
Pertanto, il magistrato della Procura della Repubblica di Messina, titolare dell’indagine, condividendo pienamente le risultanze investigative dei militari dell’Arma, ha avanzato al Gip una richiesta di misura cautelare nei confronti dell’operaio 44enne che attualmente è sottoposto agli arresti domiciliari.

Leave a Response