La parte bassa del fiume Nisi (tra Nizza e Alì Terme) trasformata in deposito di rifiuti

Continua ad essere un immondezzaio la parte bassa del greto del torrente Nisi, tra Nizza di Sicilia e Alì Terme, dove vengono scaricati rifiuti di ogni genere e materiale di risulta. Sulla sponda lato Nizza, adiacente alla strada a scorrimento veloce che si collega alla provinciale per Fiumedinisi, il degrado ormai fa parte dello scenario naturale perché la discarica esiste ormai da anni. In quella zona si trova di tutto di più. Stessa realtà nel Nisi si riscontra sulla sponta destra, lato Alì Terme, esattamente sotto i ponti della ferrovia e dell’autostrada. Anche qui è terra di nessuno, dal momento che chiunque può utilizzarla come meglio crede. Una situazione quella del  Nisi che offende la natura, un segno di inciviltà che nessuno fino ad oggi è stato in grado di cancellare in maniera definitiva. Ma per fare ciò si rende necessario che quanti sono preposti alla tutela dell’ambiente mettano in atto tutte quelle disposizioni di legge in modo da impedire e scoraggiare coloro che continuano impunemente a farla da padroni.

Leave a Response