Nizza. Procedure di evacuazione in caso di calamità, la minoranza consiliare chiede incontro con Protezione civile e Cri

NIZZA DI SICILIA- Il gruppo consiliare d’opposizione “Insieme per voltare pagina”, interviene ancora una volta sul tema della sicurezza proponendo che venga organizzato un incontro con la cittadinanza, la Protezione civile e la Croce rossa italiana. ”Già nel 2009, il sindaco – rilevano i componenti della minoranza Valentina Briguglio Polò, Carmelo Campailla,  Giacomo D’arrigo, Letterio Nocifora, Paolo Miceli – era stato sollecitato ad organizzare un momento formativo rivolto a tutti cittadini per far conoscere meglio le procedure di evacuazione, i punti di raccolta in caso di incendi, terremoti o alluvioni, le norme generali di comportamento da seguire in caso di emergenza ed alcune nozioni di primo soccorso, ma l’amministrazione, pur manifestando la propria disponibilità non si è attivata in tal senso. Stando ai fatti – proseguono quelli del gruppo d’opposzione – l’area jonica messinese è una zona ad alto rischio sismico e, ultimamente, a seguito delle modifiche climatiche, è frequentemente soggetta ad alluvioni. La proposta presentata dalla minoranza prende le mosse da questi dati e  dalla certezza che in caso di emergenza il modo migliore per ridurre i danni a cose e persone sia quello di prestare correttamente il primo soccorso e di procedere ordinatamente all’evacuazione delle strutture”. La proponente – Valentina Briguglio Polò – sottolinea che “non è sufficiente costituire nel Comune un gruppo di protezione civile volontario che, di fatto, è rimasto solo sulla carta ma occorre, nel lungo periodo, intervenire sulle strutture e sul territorio per renderlo più sicuro e, nel frattempo, data l’imprevedibilità degli eventi, è urgente dare garanzie ai cittadini informandoli sulle semplici regole della sicurezza, soprattutto perché questo intervento non ha alcun costo ma potrebbe salvare molte vite”.

Leave a Response