Taormina. “Regole di utilizzo del parcheggio discriminanti”, protestano i medici dell’ospedale “S. Vincenzo”

TAORMINA – Che il parcheggio dell’ospedale San Vincenzo di Taormia abbia una capienza carente rispetto alle esigenze reali dell’utenza si sa e di sicuro non lo si scopre oggi… ma di certo la soluzione adottata dalla  nuova ditta aggiudicataria del parcheggio del presidio ospedaliero lascia l’amaro in bocca a una buona fetta del personale del Sirina. La convenzione stipulata tra Asp di messina e la ditta che gestirà il parcheggio nell’ospedale taorminese  penalizzerà pesantemente il personale ospedaliero a rapporto temporale determinato escludendolo dal libero accesso nell’area di parcheggio del presidio ospedaliero, siano essi medici, infermieri, assistenti socio-sanitari o altre figure professionali, obbligandoli – vista la mancanza di alternative – ad usufruire di una sosta a pagamento per l’intera durata del loro turno lavorativo. a parità di responsabilità professionali, impegno lavorativo, sacrificio individuale, è difficile accettare un trattamento differente all’interno della medesima categoria professionale. Un trattamento impari appunto che determinerebbe un’inevitabile distinzione  tra professionisti di serie a e di serie b. La scelta è stata unanimemente condannata dai camici bianchi dell’ospedale di contrada Sirina.

Servizio e intervista al medico chirurgo Mario D’Agostino nel Tg90 del 7 maggio 2011

Leave a Response