Nubifragio del 16 aprile, chiesto lo stato di calamità per i centri della zona jonica colpiti

MESSINA – Il consigliere provinciale Matteo Francilia, capogruppo dell’Udc-Centro con D’Alia, ha chiesto al presidente della Provincia Nanni Ricevuto di attivarsi per richiedere al Governo nazionale la proclamazione dello stato di calamità e di emergenza per i Comuni di S. Alessio Siculo, Castelmola, Roccafiorita, Letojanni,  Gallodoro, Mongiuffi Melia ed Antillo, colpiti dal nubifragio dello scorso 16 aprile. Nei giorni scorsi il massimo rappresentante di Palazzo dei Leoni si era già attivato per richiedere lo stato di calamità e emergenza per il Comune di  Forza D’Agrò.
Francilia, nel suo intervento in aula, ha attaccato il Governo nazionale.
“E’ inaccettabile – ha detto – che il Governo nazionale utilizzi i fondi Fas per gli interessi del Nord. E’ giunto il momento che il presidente Ricevuto protesti platealmente contro il suo Governo “amico”. Inoltre – ha proseguito Francilia – ritengo sia giusto che anche per gli altri Comuni colpiti dal nubifragio dello scorso 16 aprile venga richiesto lo stato di calamità e dichiarazione stato di emergenza, così come fatto per Forza d’Agrò. La già compromessa situazione delle strade provinciali joniche è peggiorata – ha concluso Francilia – e sono a serio rischio le comunità e le attività commerciali. E’ necessario un intervento risolutivo”.

Leave a Response