Roccalumera. Eletto il revisore dei conti con il voto decisivo della minoranza

ROCCALUMERA – Clima sereno durante l’ultima seduta di consiglio comunale a Roccalumera: sul conto consuntivo il presidente del Consiglio comunale, Garufi, si scusa con il gruppo di minoranza perché non erano state rispettate le procedure previste dal Regolamento del civico consesso, così come evidenziato, in Conferenza dei capigruppo, dal capogruppo di minoranza Giuseppe Campagna. Sul Conto consuntivo la minoranza consiliare ha mostrato grande senso di responsabilità garantendo il numero legale in aula, nonostante le preoccupazioni esternate dal consigliere Andrea Vadalà sulla spinosa questione delle somme dovute da Tributi Italia, che se non dovessero essere riconosciute e, per intero, dal tribunale porterebbero, così come ha precisato il vice presidente del Consiglio, Nino Fleres, dritti dritti al dissesto finanziario.
Via libera anche all’elezione del revisore dei conti con il voto determinante del Gruppo di minoranza è stato eletto il roccalumerese Carmelo Maresca. Minoranza determinante quindi, perché la maggioranza poteva contare solo su sette voti mentre era necessaria la maggioranza assoluta, cioè otto voti. Altri punti sono stati rinviati su proposta della minoranza. All’esame della Giunta Miasi ora ci sarà l’esame del Bilancio di previsione e proprio a questo fa riferimento Campagna che propone il rifacimento del manto stradale del lungomare “Cristoforo Colombo” ridotto ormai ad un enorme colabrodo.

Leave a Response