Dissesto idrogeologico, il consigliere provinciale Francilia chiama in causa Ricevuto: “Chieda aiuto al Governo”

MESSINA – Questa mattina è intervenuto in aula durante la seduta di Consiglio Provinciale il consigliere Matteo Francilia, capo gruppo e coordinatore provinciale del partito di Casini, in merito ai gravi disagi provocati dal recente nubifragio che si è abbattuto sulla riviera jonica messinese colpendo i comuni di Forza d’Agrò, Sant’Alessio Siculo, Savoca, Santa Teresa di Riva e Gallodoro. Francilia, durante il suo intervento ha messo in evidenza la necessità di reperire risorse economiche importanti per monitorare con studi geologici, progettare e mettere in sicurezza con opere strutturali definitive il fragile territorio provinciale messinese, ormai sempre più dissestato ed a forte rischio idrogeologico. Il coordinatore provinciale Udc ha, infatti, richiesto al presidente della Provincia Nanni Ricevuto di farsi carico della questione intervenendo nei confronti del Governo nazionale, a dire di Francilia “suo amico” chiedendo nello specifico un intervento finanziario straordinario per il martoriato territorio provinciale messinese. Da diversi giorni, infatti, la zona jonica messinese ed in particolare i comuni di Forza d’Agrò e Sant’Alessio sono paralizzati a causa di diversi smottamenti che hanno colpito la strada provinciale per Forza d’Agrò e la strada statale nel comune di Sant’Alessio che ha indotto l’Anas ad emanare un’ ordinanza di chiusura. “Non si può parlare di sviluppo di un territorio se non è messo in sicurezza,” – dichiara Francilia – “i comuni di Forza d’Agrò, Sant’Alessio, che hanno notevoli attività ristorative ne sono l’esempio, da giorni è come se fossero semi-isolati. La Provincia Regionale di Messina è intervenuta immediatamente per soccombere alla prima emergenza di venerdì 15 e sabato 16 aprile, ma non basta, non ha senso spendere soldi per la manutenzione ordinaria delle strade se prima non vengono messi in sicurezza i costoni rocciosi. Per questo motivo” – conclude Francilia – “nel mio intervento in aula durante il Consiglio odierno ho chiesto al Presidente Ricevuto di intervenire nei confronti del Governo Nazionale per richiedere fondi straordinari per affrontare una volta per tutte questo problema prioritario su tutto, considerato che è a serio rischio l’incolumità dei cittadini ed il futuro delle attività commerciali del comprensorio jonico messinese”.

Leave a Response