Roccalumera. “Voci dell’anima”: arte, musica e cultura all’Antica Filanda

ROCCALUMERA – Pubblico d’eccezione all’Antica Filanda in occasione della mostra-spettacolo “Voci dell’anima tra musica e parole”, ennesima creazione del “patron” Giorgio Fleri, con la collaborazione dell’amministrazione comunale roccalumerese. Opere d’arte e rappresentazioni sceniche di splendide fattezze, nel corso della ricca serata svoltasi negli splendidi locali della struttura recentemente recuperata al patrimonio culturale comprensoriale; centro d’attrazione è stata l’esposizione dei quadri di Graziella Paolini Parlagreco e di Agata Pandolfino. Due arti pittoriche a confronto, in una comune ricerca delle profondità dell’essere. Il tratto deciso, essenziale, pieno di mistero e di passione, di freschezza e di bellezza ora verginale ora senza tempo di Parlagreco, si è espresso in una ventina di recenti opere, molte delle quali facenti parti del filone Eros Armonie, tuttora affrontato dalla autrice, che ne rappresenta l’espressione tra le più alte delle sua parabola artistica. Mentre Pandolfino, conferma la sua vena artistica con le rappresentazioni di gatti (e ogni quadro ha il nome del felino raffigurato…) quali esseri misteriosi capaci di racchiudere ad un tempo aggressività e fascino, complicità e indipendenza, imprevedibilità e indolenza allo scorrere del tempo degli “umani”. Dopo una breve rilettura di presentazione delle opere delle due autrici, Carlo Barbera, sulle note della violinista Anna Rita Mosca, ha recitato due poesie sempre di Graziella Paolini Parlagreco, come vediamo, artista a tutto tondo capace di cimentarsi anche in altre espressioni. Ha chiuso la serata un singolare set di esibizioni tra danza, recitazione, cabaret e musica, messi in scena dalla volitiva Antonella Gargano (coreografia sulle note del tango) e Nino Privitera (piécès su Gastone e “parlami d’amore Mariù”), sempre con Anna Rita Mosca al violino. La manifestazione che ha attirato un pubblico selezionato accorso dalle province di Messina e Catania per assaporare le invenzioni dell’eclettico Fleri.

Leave a Response