Savoca, verso la riqualificazione del palazzetto dello sport: l’incompiuta diventerà un Centro polifunzionale

SAVOCA – Si è svolto ieri nel centro collinare di Savoca, in contrada Romissa, il previsto sopralluogo operativo al palazzetto dello sport, oggetto da anni di tentativi di completamento finora andati a vuoto. Hanno partecipato al’incontro, propedeutico alla fase finale della progettazione esecutiva, il dirigente dell’area tecnica, arch. Enzo Gitto, i  tecnici della Provincia e gli ingegneri esterni ai quali è stato affidato l’incarico per la progettazione dell’impianto elettrico e per il calcolo strutturale, ing. Sofi ed ing. Marino. Al sopralluogo era presente il consigliere provinciale Matteo Francilia, il quale da tempo è impegnato su questo fronte. L’incontro, è bene ribadirlo, avente esclusivamente natura tecnica, rappresenta un evidente passo in avanti per l’iter progettuale in corso. Il sopralluogo, infatti, è stato effettuato per prendere atto dello stato dei luoghi. Una volta completato il progetto esecutivo, con le integrazioni disposte dai due incaricati esterni, l’elaborato tecnico sarà approvato dal Rup. Quindi, in seguito, dopo aver riscontrato la presenza delle risorse finanziarie necessarie al suo completamento, esso potrà essere approvato in linea amministrativa da parte del dirigente d’area. Il passo successivo sarà redigere la determina di approvazione ed indire la conseguente gara d’appalto, prevista entro il termine di ottobre. “Se tale prassi dovesse essere rispettata – dichiara Matteo Francilia – l’avvio dei lavori è previsto entro il termine di sei mesi dall’espletamento delle gare, fatto salvo eventuali ricorsi in fase d’appalto. Il costo totale dell’opera, previsto dal computo metrico elaborato dai progettisti, è di circa 1,4 milioni di euro di cui 700.000 sono accantonati in una specifica voce di bilancio (residuo del finanziamento originario del vecchio appalto), mentre per la restante quota la Provincia, quasi certamente, parteciperà al bando dell’assessorato regionale Sport e Turismo per il completamento delle strutture sportive. Nel caso in cui non si potesse accedere a tali risorse sarà necessario ricorrere ad un mutuo”. “Occorre inoltre portare all’attenzione della cittadinanza che l’intervento propone una modifica del progetto originario con una mission ancora più ambiziosa: dall’esame degli elaborati grafici, infatti, risulta che la destinazione del plesso è stata modificata da semplice palazzetto dello sport ad anfiteatro polifunzionale all’aperto. Si tratta – ha dichiarato Francilia – di una notizia importante per il comprensorio, considerato che il Comune di Savoca rientra nel novero dei borghi più belli d’Italia. Ciò renderà la struttura funzionale alle necessità dell’intero comprensorio, divenendo luogo idoneo alla realizzazione di eventi socio culturali, sportivi e turistici”. “Continuerò – conclude Francilia – a seguire l’iter del progetto affinché venga mantenuto l’impegno assunto pubblicamente dal Presidente della Provincia di portare a termine il processo di completamento dell’opera nel più breve tempo possibile”.

 

Leave a Response