Guerra in Libia con ripercussioni nel settore turistico, i sindaci di Taormina, Castelmola, Giardini e Letojanni incontrano il governatore Lombardo

Domani (29 marzo) a Palermo incontro tra il presidente della Regione, Raffaele Lombardo ed una delegazione di sindaci coordinata dal primo cittadino taorminese, Mauro Passalacqua, per discutere le eventuali possibilità di intervento sulla crisi del comparto turistico, causata da vicende internazionali come la guerra in Libia e gli sbarchi di clandestini a Lampedusa. Una situazione questa che riguarda tutta la Sicilia ma investe, soprattutto, aree come quella taorminese, che ha sempre fatto dell’industria dell’ospitalità il volano della sua economia. Tali vicende stanno mettendo in atto una promozione non certo lusinghiera sulla sicurezza di destinazioni di vacanze come quelle del comprensorio o altre località della Provincia di Messina. Si teme, dunque, un calo nelle presenze turistiche nella imminente stagione. Oltre a Passalacqua all’incontro è annunciata la presenza degli altri primi cittadini: Nello Lo Turco (Giardini), Gianni Mauro (Letojanni) ed Antonietta Cundari (Castelmola). Prenderà parte al faccia a faccia anche il presidente dell’Uras (Unione regionale albergatori siciliani), Nico Torrisi.

 

Leave a Response