Messina, 26enne in manette per estorsione e lesioni personali

MESSINA – I carabinieri della stazione di Camaro hanno dato esecuzione nelle carceri di Messina Gazzi ad un provvedimento custodiale, emesso dal Gip del Tribunale di Messina, a carico di un 26enne messinese ritenuto responsabile di estorsione continuata e lesioni personali. A finire in manette, Costantino Crupi, raggiunto dai militari presso la Casa circondariale dove, in atto, si trovava ristretto per altra causa. Le indagini erano scattate lo scorso 27 novembre, a seguito della denuncia dei congiunti del giovane, il quale avrebbe con più azioni, violenze personali e minacce, sottratto ai propri genitori un orologio d’oro. Nei giorni scorsi pertanto, il Gip del tribunale di Messina, nel concordare pienamente con le risultanze investigative emerse nel corso delle indagini dei carabinieri, ha emesso su richiesta del Pm. della Procura della Repubblica di Messina, l’ordinanza di custodia cautelare, disponendo la custodia in carcere.

Leave a Response