“Taormina non è Lampedusa”, il sindaco Passalacqua irritato per le voci secondo le quali gli sbarchi di clandestini incidono nella “Perla”

 TAORMINA  – “All’estero si mette in atto una campagna denigratoria contro la Sicilia e Taormina, ma soprattutto, il nostro comprensorio, può essere considerato assolutamente sicuro”.  Il grido d’allarme è stato lanciato dal sindaco, Mauro Passalacqua, al ritorno dalla “Itb” di Berlino.  “In questi giorni – ha affermato Passalacqua – sappiamo tutti cosa sta accadendo nei paesi del nordafricani. Siamo anche informati sui tanti sbarchi di immigrati che si stanno verificando ogni giorno nella splendida Lampedusa. Nelle giornate in cui siamo stati nella capitale tedesca, ad un appuntamento promozionale importante, abbiamo potuto riscontrare che qualcuno sta mettendo in atto una sorta di strategia mediatica probabilmente al fine di penalizzare la nostra destinazione turistica in favore di altre località. In Germania viene detto, in sostanza, che gli sbarchi dalla Libia e dalla Tunisia si verificano a Lampedusa ma queste persone incidono sul territorio di Taormina. Si tende cioè a far credere, cosa non vere al turista, che la “Perla” sia una città alla prese con l’emergenza dei clandestini. I possibili turisti, ovviamente, si fanno poi condizionare e ritiene opportuno preferire altre mete alla nostra. Non è il caso, comunque, di ingigantire la questione, sicuramente un accenno alla materia andava fatto durante gli incontri promozionali che sono stati fatti a Berlino dagli organi regionali. Bisognava solo fare emergere che, sotto questo punto di vista, altre località della Sicilia, tra cui Taormina, sono mete assolutamente tranquille. Qualcuno intende, però, confondere in nostro territorio con l’emergenza di Lampedusa. Intendo discutere con gli altri sindaci del comprensorio l’opportunità di intraprendere iniziative a riguardo di questa problematica”. Si parla già di realizzare anche un’attività promozionale mirata. Segnali di preoccupazione arrivano da parte di alcuni operatori del settore che stanno registrando alcune disdette nelle prenotazioni , soprattutto, del mercato teutonico.

Leave a Response