Nizza. Definito il programma per celebrare i 150 anni dell’unità d’Italia, tra gli ospiti l’attore Guido Caprino

NIZZA DI SICILIA – È stato definito a Nizza di Sicilia il programma della “Notte Tricolore” del 16 marzo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Nizza ha un legame particolare con i patrioti che fecero l’Italia vantando tra i natali il colonnello Giovanni Interdonato il cui busto marmoreo si trova nell’omonima piazza. E proprio Interdonato, tra l’altro, si prodigò a raccogliere a Nizza Sicilia i fondi per sovvenzionare la causa dei Mille; soldi che vennero consegnati nel 1861 a Milazzo nelle mani dell’eroe dei due Mondi. E in onore di Garibaldi nel 1863 all’allora comune di S. Ferdinando venne dato il nome di Nizza di Sicilia con regio decreto del re d’Italia Vittorio Emanuele II in onore di Garibaldi e di quella Nizza di Francia dove era nato. Pe festeggiare i 150 dell’unità d’Italia, il sindaco di Nizza Sicilia, Giuseppe Di Tommaso e l’amministrazione comunale hanno voluto fare le cose in grande  con una serie di manifestazioni interessanti. La “Notte tricolore” inizierà alle 16.30 di mercoledì prossimo con un percorso delle Vie del Risorgimento, alle 17.30 in piazza colonnello Interdonato alzabandiera, lancio di palloncini tricolori. Seguirà un concerto del gruppo orchestrale “V. Alfieri”. Alle 18.30 convegno sul tema “150 ragioni per continuare a stare insieme”, alle 20 proiezione del film “Noi credevamo”, alle 23 consegna di una targa ricordo all’attore nizzardo Guido Caprino, conosciuto al grande pubblico per il ruolo di protagonista nella fiction di Raiuno del commissario Manara. Alle 23.30 concerto di musiche risorgimentali della banda “V. Bellini” di S. Teresa di Riva. A mezzanotte giochi pirotecnici tricolori e filata di gruppi musicali folk per le vie. Tutte le manifestazioni si svolgeranno in via Garibaldi e nella biblioteca comunale.

Leave a Response