Reggio Calabria. ‘Ndrangheta, finisce in carcere anche Vincenzo Principato vicepresidente dell’Acr Messina

REGGIO CALABRIA – Nel corso di una maxi operazione condotta questa mattina dal comando provinciale di Reggio Calabria che ha consentito l’arresto di 33 persone accusate di essere affiliate ad una cosca della ‘ndrangheta che agiva nella città calabrese, è finito in carcere anche anche Vincenzo Principato,vicepresidente della squadra di calcio Acr Messina. Dall’indagine, tra l’altro, è emerso che la cosca aveva spostato gli interessi in provincia di Milano in vista dei lavori per l’Expo.

Leave a Response