Roccalumera. Via Piccolo Torrente Pagliara, ok alla convenzione con l’Anas

ROCCALUMERA – Via libera alla convenzione con l’Anas per la realizzazione della strada di collegamento tra la via Piccolo Torrente Pagliara e la Statale 114, alla periferia nord del paese. La Giunta municipale ha autorizzato il sindaco alla sottoscrizione del documento che stabilisce le modalità tecniche dell’intervento e l’avvio dei lavori in tempi celeri. Si dovrebbe trattare di una semplice formalità considerato che  nel maggio dello scorso anno l’area tecnica dell’Anas in seguito alle verifiche condotte ha  evidenziato che l’istanza formulata dal Comune di Roccalumera può essere accolta in quanto l’opera “non rappresenta un pregiudizio per il patrimonio stradale e per la sicurezza della circolazione”. Sono state imposte tuttavia delle prescrizioni tecniche da rispettare. L’ok definitivo è giunto il 27 gennaio scorso dalla condirezione generale tecnica dell’Anas. La prosecuzione di via Piccolo torrente Pagliara verso la Statale 114, è di fondamentale importanza per decongestionare il traffico nella zona nord del paese, in particolare nei mesi estivi quando la popolazione triplica e la viabilità va in tilt. Contestualmente rappresenta un’alternativa per gli automobilisti che giungono da Mandanici e Pagliara che devono raggiungere lo svincolo autostradale o proseguire in direzione Furci. Un toccasana per i vacanzieri che giungendo dalla A 18 devono recarsi nelle abitazioni estive. In linea d’aria sorgono a poche centinaia di metri dal raccordo che immette sulla Messina-Catania, ma per raggiungerli si è costretti ad attraversare mezzo paese. Con la nuova via il centro abitato sarà completamente bypassato. Appena 50 metri di strada già tracciata ma non ancora asfaltata, che andrà a congiungersi alla Statale 114, a pochi metri dallo svincolo. Il Comune attende solo l’ultima risposta dell’Anas, che, come detto, si è già espressa favorevolmente. Una volta creato il collegamento sarà possibile liberare dal traffico piazza Mazzullo, caotico snodo per quanti si recano nei centri collinari Pagliara e Mandanici o giungono da essi. 

Leave a Response