S. Teresa. Muro d’argine, la minoranza respinge le accuse di strumentalizzazione

S. TERESA – Nella cittadina jonica continua a tenere banco la polemica sulla “paternità” del finanziamento per la ricostruzione del muro d’argine del torrente Savoca, una vicenda che ha ormai assunto i contorni di una telenovela. L’ultima “puntata” è la risposta di “Sicilia Vera” alla nota del Pd che, nei giorni scorsi, aveva bollato come “completamente fuori luogo e irrispettose per i cittadini di S. Teresa” le dichiarazioni di alcuni esponenti politici che si erano “assunti, impropriamente, meriti sul decreto di finanziamento della Protezione Civile”. Il Pd non ha fatto nomi ma ci voleva poco a capire che il riferimento era al gruppo dell’on. Carmelo Briguglio, al consigliere comunale di maggioranza Vittorio Chillemi e alla minoranza di “Sicilia Vera” (Fabio Palella, Enzo Filoramo e Danilo Lo Giudice). E sono proprio questi ultimi a respingere al mittente le accuse di strumentalizzazione. “Il Pd – spiega il capogruppo Palella – ha chiarito che l’Amministrazione, nella persona del sindaco, si è attivata immediatamente per ottenere il finanziamento. E cerca dunque di prendersi il merito di questo risultato, aggiungendo poi in maniera piuttosto contraddittoria di non voler fare bassa propaganda politica. Ancora una volta – taglio corto Palella – una bella notizia per il territorio diventa motivo di scontro”. “E’ invece un dato di fatto incontrovertibile – spiegano in coro Palella, Lo Giudice e Filoramo – l’azione di “pressing” effettuata dal nostro gruppo politico a più livelli, dall’ambito comunale con una petizione popolare di cui è stato primo firmatario il geom. Giovanni Remato, a quello provinciale con il consigliere Pippo Lombardo, che ha più volte sollecitato l’ing. capo del Genio Civile, Gaetano Sciacca, il cui interessamento è risultato decisivo. Il circolo del Pd di S. Teresa – continuano i tre dell’opposizione – dice di aver finora risposto sempre con progetti e proposte utili al miglioramento della vita dei cittadini, peccato però che nessuno se ne sia mai accorto. Oggi – concludono Palella, Lo Giudice e Filoramo – l’unica cosa importante è che finalmente il finanziamento sia giunto… Lasciamo agli altri le sterili polemiche”.

Leave a Response