Il deputato regionale Cateno De Luca lascia ”Forza del Sud” e fa ritorno alla sua ”Sicilia Vera”

PALERMO – L’on. Cateno De Luca ha rassegnato stamani le dimissioni da capogruppo all’Ars di Forza del Sud, ed è passato al gruppo misto. Il deputato regionale ha spiegato oggi durate una conferenza alla sala stampa dell’Assemblea regionale Siciliana, che “questa scelta nasce dalla voglia di non abbandonare  il progetto politico autonomista di Sicilia Vera, che anzi sarà  rilanciato nelle prossime settimane”. “Ricoprendo però – ha detto De Luca – il ruolo di capogruppo di Forza del Sud ho pensato fosse giusto rassegnare le mie dimissioni. Ne ho parlato oggi prima della conferenza stampa in una cordiale telefonata con l’on Miccichè. Ho spiegato a Miccichè che come lui è innamorato del suo progetto Forza del Sud io lo sono del progetto Sicilia Vera. Ci siamo dunque lasciati con un reciproco in bocca al lupo, non escludendo future collaborazioni che siano indirizzate a valorizzare  le autonomie locali. “Ci tengo a precisare – ha proseguito De Luca – che resterò al gruppo Misto anche durante la prossima tornata di elezioni locali che si svolgeranno in Sicilia, quindi smentisco nel modo più categorico mie adesioni ad alcun partito, come invece è più volte  trapelato da indiscrezioni della stampa. Non sono mai stato  e non sono in vendita: chi seriamente vuol contribuire a demolire questo modello di regione che sta cancellando le autonomie locali sarà un alleato privilegiato di Sicilia vera. Riuniremo i quadri dirigenti in rappresentanza degli oltre 200 amministratori dell’associazione Sicilia Vera il prossimo 26 febbraio per decidere la forma organizzativa che in futuro dovrà assumere il nostro progetto. Sicilia Vera sarà presente in tutti i comuni interessati daLla prossima tornata elettorale con nostre liste e anche candidati a sindaco”.  “In aula – conclude De Luca – contrasteremo tutti i provvedimenti che non ci convincono ed appoggeremo le proposte che riteniamo utili per la Sicilia.  Punteremo ad esaltare il ruolo delle autonomine locali nell’autentica tradizione sturziana che pone al centro della’attività politica le municipalità ed i corpi intermedi della società siciliana”.

 

Leave a Response