Messina. Induzione alla prostituzione minorile, tre condanne

MESSINA – Il giudice delle udienze preliminari del tribunale di Messina, Maria Vermiglio, ha inflitto tre condanne nell’ambito del processo scaturito dall’operazione ‘Seppia’, che portò la polizia a scoprire a Messina una banda di pedofili. Condannato a 10 anni e 4 mesi Marcantonio Russo, 35 anni, disoccupato, mentre tre anni e 8 mesi sono stati inflitti al pensionato Giuseppe Oliva, 67 anni, e a Claudio Cisco, 46 anni. Tutti e tre erano accusati di induzione alla prostituzione minorile e atti sessuali con minori. Salvatore Raciti, 41 anni, anche lui arrestato nell’operazione proseguirà con il rito ordinario ed è già stato rinviato a giudizio. Pene fra sei e otto mesi sono state inflitte inoltre ad altri altri sei imputati accusati di atti osceni in luogo pubblico. Previste dal giudice Vermiglio anche due provvisionali di 50 mila e 30 mila euro a favore delle due vittime più piccole. le parti civili sono cinque.

Leave a Response