Messina. Il comando provinciale e il Gruppo aeronavale della Gdf alla ”Notte della cultura”

MESSINA – Alla manifestazione “La Notte della Cultura”, indetta dal Comune di Messina,  domani 12 e dopodomani 13 febbraio, parteciperanno, oltre ad altre realtà istituzionali presenti sul territorio, il Comando Provinciale ed il Gruppo Aeronavale Guardia di Finanza di Messina.
Il Comando Provinciale sarà presente, oltre che con propri uomini, donne e mezzi, allestendo uno spazio espositivo che stazionerà per tutta la durata della manifestazione nelle immediate adiacenze di Palazzo Zanca, sede del Comune di Messina, mediante l’impiego del Ve.I.Co.Lo. (Veicolo itinerante di Comunicazione locale) messo a disposizione dal comando Generale della Guardia di Finanza, concepito quale ideale strumento di integrazione e completamento del progetto “Stand Itinerante”, già avviato con successo dal 2004 e che costituisce il mezzo attraverso il quale il Corpo veicola, in maniera ancor più incisiva e su tutto il territorio nazionale, i suoi messaggi istituzionali, nonché di un gazebo personalizzato ove posizionerà i “moduli expander” tematici forniti a corredo del mezzo.
La sua realizzazione trova fondamento nella scelta strategica di partecipare alle manifestazioni in svolgimento presso i principali poli fieristici; presenziare, con propri spazi espositivi, anche in luoghi privi di supporti logistici; limitare la possibile “disomogeneità” delle iniziative legate alla “promozione unitaria dell’immagine del Corpo”, nell’ambito della funzione strategica di comunicazione esterna; fare “comunicazione” al di fuori delle condizioni sopra enunciate, sia in virtù della  grafica, che combina messaggi di testo, immagini e colori, allo scopo di guidare il visitatore a recepire correttamente gli obiettivi strategici prefissati, sia in relazione alla sua struttura “itinerante”. Il Ve.I.Co.Lo., accessibile anche ai diversamente abili, consente, a quanti lo visiteranno, tra l’altro: la consultazione e navigazione del sito internet del Corpo (fino a 9 persone contemporaneamente); la visione di immagini promozionali del Corpo; la consultazione di produzioni editoriali del Corpo.
Il valore della cultura, nelle sue diverse declinazioni, costituisce per la Guardia di Finanza un elemento identitario irrinunciabile ed universalmente riconosciuto. Nell’Istituzione la cultura valorizza le persone e ne migliora le relazioni. Il Corpo nella sua secolare storia ha rivitalizzato sempre i luoghi della cultura e questo suo “asset” costituisce per esso una fonte chiara di reputazione. Le produzioni editoriali della Guardia di Finanza, periodiche e non, rappresentano un segno tangibile di questo percorso che si rinnova senza soluzioni di continuità. Il pubblico messinese potrà, in questa occasione, apprezzarne i contenuti attraverso tale spazio espositivo.
Il Gruppo Aeronavale di Messina allestirà uno stand all’interno del “Forte San Salvatore”, situato all’interno della Base Navale di Messina, ove sarà esposta un’ancora romana a cassa rettangolare e perno, lunga un metro circa e del peso di circa un quintale, di epoca tarda repubblicana e risalente al IV secolo  a.C..
Il recupero dell’ancora è stato effettuato il 16 settembre 2010 dai sub della Guardia di Finanza in collaborazione con i subacquei della cooperativa “ecosfera diving” associazione “Nettuno” sotto il coordinamento dell’archeologo Philippe Tisseyre della soprintendenza del mare e dal Comandante del Gruppo Aeronavale delle Fiamme Gialle.  L’operazione di recupero, resa necessaria a causa del pericolo di trafugamento, visto l’interesse del mercato nero verso i beni d’importanza archeologica, si è svolta nelle acque  antistanti Capo Peloro, su un fondale di 50 metri circa ed è stata possibile grazie all’appoggio di un Guardacoste fornito dal Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Messina, a bordo del quale è stato imbarcato il reperto archeologico una volta sollevato dal fondo.

Leave a Response