Taormina. Tre persone arrestate (una di Furci), favorivono con documenti falsi l’ingresso in Italia di immigrati clandestini dal Bangladesh

TAORMINA – Tre persone sono state arrestate da agenti comissariato di polizia di Stato di Taormina a conclusione di un’operazione contro una banda accusata di favorire l’ingresso di immigrati clandestini in Italia. I provvedimenti cautelari sono stati emessi dalla Procura di Messina che ha indagato altre 18 persone.
A finire con le manette ai polsi Zakir Mohammad, detto “Zakir”, 33 anni , nato a Gazipur, Bangladesh, Angelo Oliveri, 64 anni, di Giardini Naxos; Maria Carnabuci, 69 anni, abitante a Furci Siculo ma originaria di Taormina. Un quarta persona raggiunta da ordinanza di custodia cautelare in carcere al momento risulta irreperibile.Secondo l’accusa, la banda riusciva a far arrivare dal Bangladesh degli stranieri in Italia consegnando loro, in cambio di una cifra che oscillava tra i 10 e i 12 mila euro, documenti che gli permettavano di ottenere permessi di soggiorno in maniera illegale.

Leave a Response