Messina. Omicidio avv. Nino Fazio, condannato a 18 anni il suocero

MESSINA –  E’ stato condannato a 18 anni con il rito abbreviato, con l’esclusione della premeditazione del delitto e la conseguenziale assoluzione dall’accusa di porto abusivo d’arma, Giuseppe Signorino, il pensionato di Misterbianco reo confesso dell’omicidio di Nino Fazio, l’avvocato messinese di 41, ex genero del pensionato. Signororino uccise con due fucilate il legale la sera del 14 febbraio dello scorso anno a Messina, in via Placida. Signorino covava rancori dopo la separazione tra l’avvocato e la figlia. La sera dell’omicidio il pensionato aveva in macchina il nipotino di tre anni, che ha assistito al delitto, avvenuto dopo un violento litigio sotto l’abitazione del legale. La sentenza e’ stata emessa dal gup del tribunale di Messina Giovanni De Marco. Il pm, Federica Rende, aveva chiesto per Signorino 21 anni.

Leave a Response