S. Teresa. Piano regolatore generale, la “sfida” dell’amministrazione comunale

S. TERESA – La scommessa dell’amministrazione comunale di S. Teresa di Riva si chiama Piano regolatore generale. “Una sfida” l’ha definita il sindaco Alberto Morabito nei giorni scorsi, in occasione della presentazione alla città, nel Palazzo della cultura, dello schema di massima esitato dal Consiglio comunale. Al tavolo dei relatori c’erano anche i tecnici progettisti, l’architetto Paolo Costa e l’ingegnere Adriano Nicotra; l’assessore all’Urbanistica Natale Rigano, il vice sindaco Giuseppe Lombardo e il presidente del Consiglio comunale Carmelo Lenzo. La sala era gremita di consiglieri, assessori e cittadini. Il sindaco si è detto lusingato per la partecipazione di tanti giovani. Poi ha aperto i lavori soffermandosi sull’aspetto politico del Piano, il cui “unico obiettivo è quello di uno sviluppo razionale del territorio che trasformi S. Teresa in un paese vivibile, mettendo un freno alla cementificazione”. Il Progetto elaborato dai tecnici si sviluppa su tre direttrici, asse portante della viabilità cittadina: il lungomare, la Statale 114 e una strada a monte che dovrebbe essere realizzata tra la ferrovia e l’autostrada, fondamentale per decongestionare dal traffico il centro abitato. Per la riqualificazione del lungomare c’è un progetto ambizioso, il cui studio è stato effettuato gratuitamente dall’architetto Costa. Con l’ausilio di ricostruzioni grafiche è stata presentata una litoranea trasformata in una sorta di parco lineare lungo i 4 chilometri in cui si snoda: percorsi pedonali lastricati nel verde, lato mare e dalla parte opposta; slarghi e panchine; pista ciclabile “arredata” con numerosi alberi, riduzione dei parcheggi e viabilità a senso unico. Un sogno. Parallelamente al lungomare è stato fatto uno studio di aggiornamento della parallela Statale 114. Il tutto, contestualmente ad una riqualificazione globale del territorio, in chiave commerciale e turistica. Quello turistico, è un settore di cui si parla da decenni ma che in realtà non è mai decollato.

Leave a Response