Forza d’Agrò. Il convento agostiniano sarà affidato ai privati

FORZA D’AGRO’ – L’antico convento agostiniano sarà concesso in gestione ai privati. La decisione è stata presa dall’Amministrazione comunale che ha avviato le procedure burocratiche necessarie all’affidamento dello splendido complesso che sorge accanto alla chiesa della Santissima Trinità. L’obiettivo è quello di farne un polo culturale di eccellenza e un centro studi di alta formazione internazionale su discipline legate al mondo della cultura e del turismo. Il convento agostiniano, dopo l’accurato restauro realizzato nel 2001, costituisce oggi una delle più importanti strutture del comprensorio per la realizzazione di iniziative a carattere culturale, turistiche e di valorizzazione del territorio. Proprio per questo motivo è necessario garantirne una gestione costante ed efficace. “Con le nostre forze non riusciamo a farcela – ha spiegato il sindaco Fabio Di Cara – e per questo motivo abbiamo deciso che la soluzione migliore è quella di rivolgerci ai privati. In questo modo non solo consentiremo la crescita del nostro paese sotto tanti profili ma reperiremo altre entrate finanziarie derivanti dalle attività svolte all’interno della struttura”. Sin dal momento dell’ultimazione del restauro, a parte episodi sporadici, non si è riusciti a valorizzare adeguatamente l’edificio. Già in passato l’Amministrazione comunale aveva provato ad affidare, tramite gara, la struttura a terzi ma la procedura non era andata a buon fine. Adesso la nuova amministrazione vuol fare sul serio. Nel corso dell’ultima riunione di Giunta, con apposita delibera, è stato deciso di incaricare il responsabile dell’area amministrativa affinché predisponga “tutti gli atti necessari, tramite le previste procedure concorsuali, al fine di potersi attivare per concedere l’affidamento a terzi della struttura o di parte di essa per la realizzazione, al suo interno, di un polo culturale di eccellenza e di un centro studi di alta formazione”.

Leave a Response