Messina. Fini: “La magistratura contribuisce alla crescita della nostra democrazia”

MESSINA – E’ in corso a Messina la visita del presidente della Camera, Gianfranco Fini. Il leader di Futuro e libertà ha incontrato questa mattina il presidente della Corte d’appello Nicola Fazio, il procuratore generale Franco Cassata e il presidente dell’Ordine degli avvocati, Francesco Masullo. “La libertà si basa su un giudice che afferma il principio della legalità – ha detto – altrimenti non c’è la libertà ma il predominio dell’arbitrio”. Una nuova frecciata al premier Silvio Berlusconi quella lanciata nel corso di una manifestazione pubblica al palazzo di Giustizia di Messina. “La democrazia italiana – chiosa Fini – è più credibile grazie all’impegno dei magistrati, come dimostrano i colpi inferti al terrorismo, alla mafia e al “martiriologio” delle toghe”. Fini è intervenuto dopo che il presidente del tribunale Gianbattista Macrì e gli altri operatori della giustizia avevano sottolineato le difficoltà in cui si trovano a operare, per la scarsezza di personale. Fini ha ringraziato i magistrati per il loro “lavoro quotidiano e per l’impegno che esprimono nello stare in prima linea”.Secondo Fini per la giustizia italiana la priorità non è tanto una “riforma normativa quanto un intervento nei meccanismi amministrativi che permetta di realizzare il principio costituzionale di una giustizia celere”. Il leader di Futuro e libertà ha anche auspicato che maggioranza e opposizione dialoghino indicando “uno o due obiettivi strategici” sui convergere, tra i quali dovrebbe esserci l’affermazione del “principio di legalità”.

Leave a Response