Messina. Illustrati a Palazza Zanca i dieci cantieri di lavoro finanziati dalla Regione

MESSINA – Sono stati illustrati stamani a palazzo Zanca dal sindaco, Giuseppe Buzzanca, e dall’assessore alle politiche del lavoro, Melino Capone, presente il dirigente, ing. Antonio Amato, i RUP ed i progettisti, dieci cantieri di lavoro finanziati dalla Regione siciliana, per un importo complessivo di 1 milione, 55 mila e 920 euro; i cantieri assorbiranno circa 81 lavoratori disoccupati e per ogni intervento sono previsti circa 110 mila euro di finanziamento; per altri due progetti (completamento parco Forte Ogliastri e riqualificazione piazzetta Briga Marina) le risorse saranno assegnate successivamente appena ultimata l’istruttoria regionale. I progetti finanziati riguarderanno il rifacimento dei marciapiedi del centro urbano lungo viale San Martino, tra le vie Maddalena e Nino Bixio, lato monte; viale San Martino, tra le vie Camiciotti e Santa Cecilia, lato valle, e Nino Bixio e Santa Cecilia, lato monte; nel tratto compreso tra le vie T. Cannizzaro e Camiciotti lato valle, e tra le vie T. Cannizzaro e Maddalena. Gli interventi prevedono il rifacimento della pavimentazione esistente realizzata con pietrine di cemento 25×25 e la realizzazione, ove necessaria di nuove rampe per disabili, previa demolizione del sottostante massetto e la livellatura del terreno di sedime. La nuova pavimentazione sarà realizzata con elementi di monostrato vulcanico fugati delle dimensioni 40×40 e dello spessore di 28mm. del tipo antiscivolo con superficie lavorata con solchi semicircolari, colore avorio dell’Etna. Finanziato anche il progetto per la realizzazione di lavori e forniture per il completamento dei corpi 8 e 5 e la sistemazione delle aree esterne dell’Istituto Marino di Mortelle. L’intervento prevede lo spostamento della recinzione metallica per delimitare le zone da mettere in sicurezza; lo scavo a sezione obbligata per effettuare sia impermeabilizzazioni che la posa di cavidotti; la posa di cavidotto per la predisposizione del nuovo impianto di illuminazione esterna; il nuovo massetto in c.l.s. necessario per realizzare le nuove pavimentazioni e la realizzazione di nuove rampe per disabili complete di ringhiere in ferro. Il progetto dei lavori di riqualificazione della piazza della Chiesa di Galati Sant’Anna prevede la dismissione della pavimentazione esistente e del massetto sottostante; il trasporto a discarica di tutti i materiali di risulta; la formazione di un nuovo massetto in conglomerato cementizio ed il rifacimento della pavimentazione dell’intera piazza con piastrelle in monostrato vulcanico. Un altro progetto riguarda la realizzazione dei lavori di riqualificazione della piazza Oratorio di Altolia e delle due strade di collegamento con piazza Santa Caterina. Sia la pavimentazione della piazza che quella delle stradine sarà realizzata utilizzando gli stessi materiali di piazza Santa Caterina e di altri vicoli adiacenti. Nell’area dell’intervento, di circa 700mq., sarà rimossa la pavimentazione esistente realizzata in battuta di cemento; si prevede uno scavo di circa 10cm, la predisposizione dell’impianto di pubblica illuminazione con la realizzazione di pozzetti, cavidotti e blocchi di fondazioni pali; la formazione di un massetto e la pavimentazione con mattonelle di botticino 30×60; l’intonacatura dei sedili esistenti ed il rivestimento con le stesse mattonelle utilizzate per la pavimentazione. Previsto anche il progetto per il rifacimento dei marciapiedi e della pavimentazione stradale lungo le vie del centro urbano di Massa San Giovanni, attualmente pavimentate con mattonelle di asfalto, e la realizzazione di rampe per disabili ad intervalli regolari di 45 ml. Previa demolizione del massetto sottostante e la livellatura del terreno di sedime. La nuova pavimentazione dei marciapiedi sarà realizzata con elementi in monostrato vulcanico fugati delle dimensioni 40×20 di colore giallo, e 20×20, in corrispondenza dei passaggi per disabili, di colore nero Etna, dello spessore di 28mm. del tipo antiscivolo con superficie lavorata a solchi semicircolari. Un altro progetto è finalizzato al recupero di piazza Marina ad Ortoliuzzo, attraverso la realizzazione di un’area pedonale che ridurrà la superficie riservata alla circolazione veicolare ed alla sosta selvaggia. L’area residua, destinata alla circolazione, sarà ricoperta da pavimentazione carrabile. L’area oggetto dell’intervento è di 700 mq ed i lavori prevedono la rimozione dell’asfalto esistente; lo scavo per la posa della pavimentazione carrabile e la predisposizione dell’impianto di illuminazione, con la realizzazione di pozzetti, cavidotti e blocchi di fondazioni pali. Infine il progetto per la realizzazione dei lavori di riqualificazione dei marciapiedi antistanti gli ingressi del Santuario Sant’Antonio, lungo le vie Santa Cecilia e Ghibellina, e l’ingresso della scuola “Annibale di Francia” su via Cesare Battisti. I lavori prevedono il rifacimento della pavimentazione con la rimozione dell’asfalto ed il riaffioramento della pavimentazione sottostante in basolato lavico. L’allargamento dei marciapiedi permetterà l’uscita in sicurezza ai fedeli e durante le ricorrenze consentirà anche di realizzare uno stallo riservato agli autobus di fedeli in visita al Santuario, e la delimitazione del marciapiede con paletti in ghisa, eviterà la sosta selvaggia.

Leave a Response