Pagliara, lavori di messa in sicurezza lungo la strada che conduce in contrada S. Sebastiano

PAGLIARA – Saranno espletate nella settimana in corso le procedure per il cottimo fiduciario, propedeutico all’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza delle strade che conducono in contrada S. Sebastiano (dirimpetto al centro abitato) e al cimitero della frazione Locadi. Interventi importanti, grazie ai quali saranno ricostruiti i muri di sostegno lungo le due arterie periferiche. Parliamo di un’opera attesa da anni, esattamente dall’ottobre del 2005, quando le strade in argomento vennero gravemente danneggiate dal maltempo. Il tutto venne aggravato da un altro evento meteo registratosi alla fine dello stesso anno. L’annuncio dell’espletamento della gara è stato dato dal sindaco, Santino Di Bella, il quale ha evidenziato che sono stati stanziati per l’opera di ricostruzione circa 37mila euro. Il primo cittadino si è detto “soddisfatto per l’importante obiettivo, che consentirà ai cittadini di poter fruire delle due vie di collegamento a partire dalla prossima primavera, comunque entro l’estate”. La ditta alla quale saranno appaltati i lavori, infatti, avrà a disposizione novanta giorni dalla data d’inizio degli stessi. Di Bella guarda al prossimo futuro con ottimismo, almeno per quanto concerne gli interventi programmati per la viabilità interna. Il sindaco, infatti, ha annunciato l’arrivo di 223mila euro, in virtù di un finanziamento concesso al Comune di Pagliara dall’assessorato regionale alla Famiglia e alle politiche sociali. Si tratta di due cantieri di lavoro che consentiranno la sistemazione e la bitumazione di due vie nella frazione a valle di Rocchenere (Carrubbara e XXVIII ottobre) e il completamento di una serie di interventi al centro del paese, nelle vie Imbriani, Diaz e in Vico Luciella. Il sindaco della cittadina collinare, oltre all’importanza delle opere, ha evidenziato anche un altro particolare: “I cantieri a Pagliara centro e nella frazione Rocchenere – ha puntualizzato Di Bella – rappresentano un toccasana per molti cittadini disoccupati, in cerca di lavoro. Una piaga che, purtroppo, affligge anche il nostro paese”.

Leave a Response