Roccalumera, questa sera in aula la variante al Piano di insediamenti produttivi

ROCCALUMERA – Una dimenticanza ha fatto saltare, nell’ultima riunione del Consiglio comunale, l’approvazione della variante al Piano di insediamenti produttivi. La ridistribuzione dei lotti dell’area artigianale, in base alle istanze degli artigiani, sarà dibattuta questa sera alle 20. “Le procedure vanno rispettate – ha esordito il presidente dell’assemblea, Antonio Garufi – e pertanto il punto all’ordine del giorno non poteva che essere rinviato”. E’ accaduto che la copia della delibera sulla variante in argomento, approvata dalla Giunta, non è stata consegnata, come previsto, ai capigruppo di maggioranza e minoranza contestualmente alla convocazione del civico consesso. Un “vizio” di forma “che rischiava – prosegue Garufi – di inficiare il lavoro che stiamo portando avanti per quanto concerne l’area artigianale. Inoltre, la minoranza si è detta disponibile ad approvare il deliberato. Non potevamo rischiare”. “Considerato che il regolamento consiliare impone che sia proprio il presidente del Consiglio a dover curare la notifica dell’atto in argomento – puntualizza dal canto suo il capogruppo di minoranza, Giuseppe Campagna – Garufi farebbe bene la prossima volta ad essere più accorto”. Ma non è questo il punto su cui Campagna punta la sua attenzione: “La cosa grave – chiosa – è che nell’ultima riunione la minoranza, ancora una volta, è stata determinante a garantire il regolare svolgimento dei lavori. A fronte delle assenze riscontrate sui banchi della maggioranza, il senso di responsabilità dei consiglieri del nostro gruppo, all’opposizione, ha assicurato il mantenimento del numero legale per tutta la durata della seduta. Riferendosi alla variante del Piano degli insediamenti produttivi, Campagna, in conclusione, ha aggiunto: “Non potevamo approvare atti dalla più che dubbia legittimità, nonostante  abbiamo garantito il numero legale sopperendo alle assenze nei ranghi della maggioranza. Vogliamo sperare che, almeno questa volta, il sindaco abbia la compiacenza di ringraziare tutti e  non solo la sua maggioranza”. 

Leave a Response