Messina. Marcia dell’Unità d’Italia, il 22 gennaio tappa in Sicilia

MESSINA – Nella ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’Istituto del Nastro Azzurro, l’associazione dei decorati con medaglia al valore militare, ha promosso con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, la manifestazione “Marcia dell’Unità d’Italia”, realizzata in solitaria dall’ideatore dell’evento, Michele Maddalena. L’iniziativa è partita da Trieste lo scorso 3 novembre e, dopo un percorso lungo tutta la Penisola, raggiungerà Torino il 17 marzo 2011, 150° anniversario della proclamazione dello Stato Unitario. In Sicilia il marciatore Michele Maddalena, arriverà il 22 gennaio con le tappe che da Messina lo porteranno a Palermo il 28 gennaio. Il marciatore è latore di un messaggio di Unità e Italianità che sarà sottoposto alla firma di tutti i Presidenti delle Regioni e poi consegnato al Presidente della Repubblica. La provincia di Messina sarà attraversata dal 22 al 26 gennaio, ed interesserà oltre al capoluogo peloritano i Comuni di Villafranca, Rometta marea, Spadafora, Torregrotta, Monforte marina, Giammoro, Merì, Barcellona Pozzo di Gotto, Falcone, Patti, Gioiosa Marea, Brolo, Rocca di Caprileone, Sant’Agata Militello, Torrenova, Acquedolci, Marina di Caronia e Santo Stefano di Camastra. A Messina sabato 22, alle ore 9.30, il maratoneta sarà ricevuto a palazzo Zanca dal sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, con il quale successivamente deporrà una corona d’alloro al Monumento ai Caduti a piazza Unione europea. Da qui alle 10, Michele Maddalena, percorrendo via Garibaldi, viale Giostra, via Cuore di Gesù, via Palermo e la S.S. 113, raggiungerà Gesso ove alle ore 12 è prevista una sosta al monumento ai Caduti, e da dove proseguirà per Villafranca Tirrena. Michele Maddalena, professore di elettronica in un Istituto professionale, oggi in pensione, al termine della marcia in solitario, avrà percorso 4.215 chilometri, suddivisi in 112 tappe giornaliere, della lunghezza media di circa 38 chilometri, con un giorno di riposo ogni dieci tappe.

Leave a Response