Taormina. Furto in una gioielleria del corso Umberto, denunciati quattro rumeni

TAORMINA – Quattro rumeni sono stati denunciati dai carabinieri della Compagnia di Taormina per furto in una gioielleria del corso Umberto. La strategia era ben pianificata: una coppia aveva il compito di distrarre l’ignara commessa, mentre altri due si impossessavano della merce. Con questa intenzione quattro romeni, due uomini e due donne, ieri sera si sono introdotti in una gioielleria del corso Umberto. Mentre due di loro distraevano la commessa, gli altri due asportavano un braccialetto in oro adagiato sul bancone. Accortasi poco dopo del furto, la commessa ha immediatamente contattato i carabinieri ai quali ha fornito la descrizione dei quattro. Sono così scattate le ricerche e in poco tempo i rumeni sono stati intercettati. Nel corso delle perquisizioni addosso ad uno di loro è stato ritrovato il braccialetto poco prima sottratto nella gioielleria. I quattro rumeni sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato. Durante tutto il periodo festivo, i militari dell’Arma della Compagnia, coordinati dal capitano Giampaolo Greco, avevano provveduto al controllo e all’identificazione di diversi soggetti che si aggiravano per il corso Umberto con fare sospetto. Il modello operativo attuato è quello ormai consolidato del “carabiniere di quartiere” che consente non solo di avere una percezione più immediata della situazione ma soprattutto un contatto più diretto con la popolazione ed in particolare con i commercianti. Anche nella circostanza di ieri, che ha portato alla denuncia dei quattro romeni, decisiva è stata la tempestiva segnalazione e collaborazione da parte della popolazione. Grande la riconoscenza esternata dal titolare del negozio nella circostanza e dai commercianti in generale per l’iniziativa.

Leave a Response