Savoca, 60enne appicca il fuoco nella casa dei vicini: arrestata dai carabinieri per incendio e lesioni

SAVOCA – Una donna di 60 anni è stata arrestata dai carabinieri a Savoca con l’accusa di incendio e lesioni. Secondo gli inquirenti, la donna avrebbe imbevuto e dato fuoco ad alcuni indumenti provocando un rogo e danneggiando mobili e suppellettili in una stanza dell’abitazione dei vicini, con i quali da tempo i rapporti erano problematici. A bloccare l’anziana signora sono stati i proprietari dell’abitazione incendiata, che hanno chiamato i carabinieri. I coniugi, nel tentativo di spegnere le fiamme sono rimasti leggermente intossicati dal fumo; l’uomo ha riportato lievi ustioni alle mani ed al viso. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco della squadra di Roccalumera ha evitato che le fiamme si propagassero al resto dell’appartamento. A Savoca è intervenuta una ambulanza del 118 che ha provveduto a prestare le cure del caso ai coniugi coinvolti, loro malgrado, in questa brutta esperienza, trasferendoli per ulteriori accertamenti all’ospedale di Taormina. Al momento la donna arrestata si trova ristretta nella casa circondariale di Gazzi in attesa delle decisioni del magistrato.

Leave a Response