Pagliara. Si è concluso il secondo concorso nazionale di ”Poesia Tarc”, i premiati

PAGLIARA – Nella splendida cornice della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, all’interno della manifestazione “PoesiArte 2010”  si è concluso ieri sera nel piccolo comune di Pagliara,  il secondo concorso nazionale di  “Poesia Tarc” Un  appuntamento ormai consolidato dell’associazione “Amici della natura Tarc”, un  piccolo fiore all’occhiello che punta sull’arte e sulla letteratura da continuare a coltivare per rendere sempre più  vivo un territorio”. Soddisfatta la prof.ssa Melina Scarcella presidente del premio, e conduttrice della serata.  La manifestazione è stato dedicata alla memoria di Giuseppe Altadonna, un poeta di Pagliara recentemente scomparso.  Presenti alla premiazione il sindaco Santi Di Bella e numerosi amministratori del territorio, l’assessore provinciale alla Cultura, Mario D’Agostino, il direttore del Cesv di Messina Rosario Ceraolo,  il prof. Domenico Venuti, docente dei Beni culturali ed Ambientali dell’Accademia universitaria di Belle Arti di Messina e presidente del premio Internazionale “Elio Vittoriani”, che, dopo aver elogiato l’iniziativa altamente culturale, ha consegnato la targa del “premio Solidarietà Tarc 2010” offerto dall’associazione Amici della Natura Tarc, all’Associazione VIP (Viviamo in Positivo) di Messina, presieduta da Mariangela Filocamo, per essersi distinta a livello umanitario e sociale  verso i minori a rischio  di emarginazione e devianza.  Ad arricchire la serata le splendide poesie lette dalla poetessa, ospite d’onore,  Ketty Millecro di Messina.  PoesiArte 2010 è stata anche musica classica, grazie al gruppo diretto dal maestro Carlo Curcuruto, tra i giovani talenti il debuttante Alberto Spadaro. A seguire una suggestiva coreografia del “presepe vivente”ideata dal prof. Carmelo Ariosto con un gruppo di ragazzi di Pagliara. I tanti partecipanti alla seconda  edizione del Premio nazionale di Poesia Tarc dal tema  “Lo scrigno dei ricordi” ha  messo a dura prova la commissione esaminatrice, che per l’occasione era composta dalla prof.ssa Anna Chiofalo, presidente,  dalla poetessa Aurora Carbone, dalla prof.ssa Cettina Ventura , dalla dott.ssa Agostina La torre e dalla dott.ssa Melina Patanè. I lavori sono stati coordinati dalla presidente del premio e dalle giovani soci Cettina Cacciola e Viviana Pitrolo.   
I concorrenti premiati:
Sezione in italiano. Primo  premiato con lo scrigno d’argento,  Giovanni Bonarrigo  per la  poesia   “Stelle di Latta”
Secondo classificato  Francesco  Cicciotto con  “Favola dolce favola”-
Terzo classificato Grazia Lombardo  con “Il sereno”
Premio speciale della critica a Rosanna  Affronte  con “Il cielo”
Premio speciale della giuria a Pasquale Vinciguerra con “Il Valzer del passato.
Sezione in dialetto: Primo classificato con lo scrigno d’argento, Orazio Abbate  per la poesia “I custaddeddi”.
Secondo classificato Francesco Gallo  con la poesia “Pagghiara n’to cori”
 Terzo classificato  Antonino Algeri con “Ma nonna”
Premio speciale della critica ad  Aristide Casucci  con   “U Giocu “
Premio speciale della giuria ad Antonella Vinciguerra  con “A me bambolina di pezza”
I Premi speciali dell’Associazione
La poesia ”giovane”, come comunicazione e riflessione.
Un “grido” di  denuncia di Mazzullo Emilia 
“La mia prima neve” di Nunzio De Luca   
“Volo_Leggiadro” di Mauro Giuffrè  
“Dumannatilu a Colpisci “ di Santi Antonino Moschella 
“Ottobre 2005” di Teresa  Briguglio
La Poesia  “dell’anima “come sentimento e introspezione.
“Tu non puoi “ di  Giuseppe  Castorina
“La voce dell’amore” di Gaetano Camarda
“Aspetto… su una panchina gelida “ di  Nuccia Puliatti    
“Mondo senza tempo” Santino Scarcella
La Poesia “nel tempo”, come bagaglio di esperienze e dispensatrice di valori.
“Io Pendolare”  di   Pippo Savoca   
“Ricordi” di Pione Annunziata 
“Il passato” di Paola Surano 
“Mondo senza tempo” di Santino Scarcella 
“Giorni di zagara e di sole” di Pietro Trapassi

Leave a Response