Casalvecchio. Un successo la prima edizione di “Armonie di Natale”

CASALVECCHIO – Baciata da un caldo sole primaverile la giornata conclusiva di “Armonie di Natale”, manifestazione socio-culturale organizzata a Casalvecchio Siculo dall’associazione Prinsal club con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e dell’assessorato alla Cultura della Provincia Regionale di Messina.
Dopo la premiazione del miglior presepe di quartiere, iniziativa portata avanti da anni da Padre Gerry Currò, che ha visto vincere il quartiere “Palazzo”, guidato nella realizzazione dell’opera dalla famiglia Licuria, il momento più atteso dai bambini era l’arrivo della tradizionale Befana che è giunta in Piazza Tenente Elia Crisafulli. Qui ha regalato a tutti cioccolatini e caramelle, ha consumato una gustosissima merenda ed ha giocato a tombola con grandi e piccini a lungo, prima di salutare tutti i numerosi presenti e continuare il suo cammino.
La serata è proseguita con la premiazione ufficiale del Torneo Provinciale Aics di calcio a 11 che ha visto laurearsi “campione provinciale” il Forza d’Agrò-Scifì e si è conclusa con la Tombola Super Star, concorso a premi che ha fatto registrare, considerato il montepremi di oltre 1.000 euro, una massiccia presenza di pubblico e concorrenti tutti entusiasti per la bella riuscita di questa tipologia di evento per la prima volta organizzato a Casalvecchio Siculo.
“Sono molto soddisfatto, assieme al mio gruppo di lavoro, per il buon esito complessivo di Armonie di Natale – ci ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Prinsal club, Salvatore Principato – il palinsesto che abbiamo allestito era assolutamente tra quelli più autorevoli dell’intero comprensorio jonico, considerato che abbiamo trattato temi importanti quali la poesia, le antiche tradizioni musicali ed artigianali, gli antichi sapori culinari, tipici del nostro territorio, lo sport, che è vita, e quindi un momento conclusivo di aggregazione sociale che ha visto coinvolti con lo stesso entusiasmo e la stessa gioia, grandi e piccini nel gioco, per questo motivo abbiamo proposto quello più antico e tradizionale del periodo natalizio, ovvero la Tombola”.
“Voglio purtroppo concludere, continua Principato, con una nota polemica, precisando che Casalvecchio Siculo possiede tante risorse e grosse potenzialità in vari settori ma i continui e ripetuti atti di “sciacallaggio” da parte di chi vive un “proprio” medio evo intellettuale hanno da sempre tarpato le ali al “vero Risorgimento” del centro collinare”.

Leave a Response