Savoca. Il campo di calcio sarà “trasferito” nella frazione S. Francesco di Paola

SAVOCA – L’amministrazione comunale ha deciso di cambiare orientamento in merito al progetto di adeguamento del campo di calcio della frazione Rina; questo, almeno, quanto deliberato all’unanimità dal Consiglio comunale tenutosi lunedì sera.
All’odg dei lavori consiliari, infatti, oltre alla comunicazione del prelievo a valere sul fondo di riserva e la relazione annuale del sindaco, figurava l’atto di indirizzo relativo alla problematica dell’attuale campo di calcio.
L’impianto i cui primi lavori risalgono agli ormai lontani anni ’80, risulta ubicato nella frazione Rina in una posizione che negli anni ha creato non pochi problemi di fruizione a causa dell’assenza di adeguate aree da destinare al relativo ampliamento, di un canale di scolo di acque torrenziali e di un folto agglomerato di immobili di edilizia residenziale, i cui proprietari, di recente, non hanno fatto mancare le proprie proteste circa i molteplici inconvenienti riconducibili alla vici-nanza dell’impianto.
Problematica certamente non facile da risolvere tanto che nonostante i numerosi interventi che negli anni si sono susseguiti l’impianto, anche se al momento risulta fruibile, non si ritiene idoneo a fare fronte alle potenzialità delle realtà sportive presenti nel territorio comunale e nel com-prensorio in genere.
Di tale idea è infatti il sindaco Nino Bartolotta che intervenendo in Consiglio per relazionare sulla proposta, ha affermato che “ è ora di voltare pagina e lavorare ad una soluzione definitiva che sia idonea ad offrire un impianto calcistico di livello, da potere far fronte alla domanda sportiva proveniente non solo dal territorio comunale ma dal comprensorio in genere”.
In tal senso il sindaco ha proposto di realizzare il rettangolo di gioco all’interno della pista di atletica leggera presente nel centro sportivo polifunzionale della frazione San Francesco di Paola, e, ad avvalorare questa ipotesi, ha illustrato i risultati di un sopralluogo tecnico che evidenziano come ciò sia tecnicamente possibile senza, peraltro, snaturare l’originaria destinazione polivalente dell’attuale impianto anzi, contribuirebbe a realizzare un polo sportivo di eccellenza probabilmente unico nel suo genere per l’intera Provincia.
Il sindaco ha concluso il proprio intervento evidenziando che i costi per la realizzazione dei lavori sarebbero di gran lunga inferiori a quelli preventivati per adeguare l’impianto calcistico della frazione Rina, e, il carattere polifunzionale della struttura potrebbe rendere più agevole il reperi-mento dei necessari finanziamenti.
La proposta, approvata all’unanimità, ha demandato a un successivo atto, qualora si riuscisse a realizzare l’intervento di che trattasi, la decisione sulla diversa destinazione da dare all’attuale campo di calcio e ha dato mandato al sindaco e all’Ufficio tecnico comunale di porre in essere tutti gli atti consequenziali per giungere ad approvare un progetto esecutivo e cantierabile entro il prossimo mese di febbraio.

Leave a Response