Palermo. Medaglie d’oro al valor civile a Simone Neri, Mario Bignone e Giuseppe De Luca

PALERMO – “Avete avuto la fortuna e il privilegio di stare accanto a persone straordinarie. Persone che meritano una riconoscenza immensa per quanto hanno dato alla Sicilia e ai siciliani”.
Cosi’ il presidente Raffaele Lombardo si e’ rivolto questa mattina ai familiari di Simone Neri e di Mario Bignone. Il primo, 31enne sottocapo di prima classe della Marina militare di Messina, sacrifico’ la propria vita durante l’alluvione che colpi’ Giampilieri nell’ottobre del 2009, rimanendo travolto dalle macerie dopo aver portato in salvo otto persone. Bignone, dirigente della sezione Catturandi della Squadra Mobile di Palermo, svolse complesse e rischiose indagini con altissima professionalita’, guidando i suoi uomini sulle tracce dei latitanti mafiosi fino all’ultimo dei suoi giorni, benche’ stremato da un male incurabile. A loro la Regione ha assegnato, durante una cerimonia svoltasi nella sala Alessi di palazzo d’Orleans, la medaglia d’oro al valor civile. Stesso riconoscimento per il brigadiere del comando provinciale della Guardia di Finanza di Messina, Giuseppe De Luca, anch’egli resosi protagonista, durante l’alluvione di Giampilieri, di un atto di grande coraggio: riusci’ a salva re un bambino, Brian Panarello, che stava per essere inghiottito dal fango.
A consegnare la medaglia alla vedova Bignone – la signora Giovanna – e’ stato il questore di Palermo, Nicola Zito mentre alle due sorelle e al padre di Simone Neri, il riconoscimento e’ stato dato dall’Ammiraglio di Divisione, Salvatore Ruzittu, comandante di Marisicilia. Il brigadiere Giuseppe De Luca ha ricevuto la medaglia dal colonnello Decio Paparoni, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Messina.
Per rendere davvero indelebile la memoria di tanti eroi, il presidente Lombardo ha annunciato di voler coinvolgere tutti i sindaci dell’isola. “Chiederemo loro di intitolare le nostre piazze piu’ belle a tutti quei siciliani che hanno perso la vita, o che l’hanno messa a repentaglio, per salvare altra gente”.

Leave a Response