S. Teresa. Niente luminarie, il Comune fa i conti con le ristrettezze di Bilancio

S. TERESA – Niente luminarie quest’anno nella cittadina. Il Comune deve infatti fare i conti con le ristrettezze di Bilancio e così gli amministratori hanno deciso di “tagliare” la voce relativa agli addobbi natalizi. Le lamentele, soprattutto tra i cittadini, non sono mancate. “Comprendo il malumore– ha spiegato il vice presidente del Consiglio David Trimarchi – ma non potevamo fare altrimenti”. Il Comune paga il mancato rispetto del Patto di Stabilità dello scorso anno che ha comportato una serie di sanzioni. “Tra queste – ha aggiunto Trimarchi – c’è il blocco della spesa corrente, che ci ha costretto a rinunciare ad alcune iniziative, come per esempio l’installazione delle consuete luminarie per le vie del paese. Sempre meglio gli addobbi – ha proseguito il vice presidente del Consiglio – che i servizi essenziali”. Una situazione non agevole che aveva costretto il Comune a rinviare l’inizio della mensa scolastica. “Sarebbe stato paradossale – ha aggiunto Trimarchi – pensare agli addobbi dopo il sacrificio che abbiamo richiesto ai nostri concittadini su un servizio così importante come la refezione”. All’Amministrazione, quest’anno, si sono sostituiti i commercianti che hanno installato gli addobbi a loro spese in alcune zone del paese. “Devo ringraziarli – ha concluso Trimarchi – perché hanno dimostrato di comprendere la situazione”.

Leave a Response