Scaletta. La Giunta approva il Bilancio. Il sindaco: “Scongiurato il dissesto finanziario”

SCALETTA – “Abbiamo compiuto un passo avanti importante, finalizzato a scongiurare il dissesto finanziario”. Sono le parole del sindaco, Mario Briguglio, al termine della riunione di Giunta nel corso della quale è stato approvato il Bilancio di previsione. La situazione economica è delicata. Lo strumento finanziario, dopo l’alluvione del 2009, era finito nell’impasse. La Regione ha inviato un commissario, Carmelo Messina, che alla fine di novembre, dopo un incontro con il sindaco, il capo dell’area finanziaria, Rosanna Cacciola e la segretaria Fortunata Cucé, ha scandito i tempi per giungere all’approvazione del documento economico, che presentava uno squilibrio di 416mila euro. Il disavanzo emerso dal Consuntivo 2009, esitato dal Consiglio, ammonta a poco meno di 387mila euro. “Abbiamo lavorato per riequilibrare lo strumento finanziario – spiega Briguglio – dettando delle linee guida all’ufficio finanziario che sono state recepite. Abbiamo arginato il disavanzo con le entrate che devono giungerci dal Genio civile per l’esproprio del mercato ittico e del relativo capannone (600mila euro) e con la rivisitazione dei ruoli della Tarsu per 150mila euro”. Con tale cifra estingueremo anche i debiti fuori bilancio. Per il 2011 è prevista l’alienazione dell’edificio scolastico di Scaletta Marina. Lo strumento finanziario dovrà essere adesso esaminato dal Consiglio.

Leave a Response