Unione del Nisi, primo sì del Consiglio comunale di Alì Terme

ALI’ TERME – Prima fumata bianca sull’Unione dei Comuni della Valle del Nisi. Il Consiglio di Alì Terme ha esitato a maggioranza assoluta la delibera per l’approvazione dello Statuto e dell’atto costitutivo del nuovo ente. Ne sarà necessaria un’altra, in programma per lunedì prossimo alle 19. In prima battuta, la scorsa settimana, erano indispensabili i due terzi dei consensi, che non sono stati raggiunti. L’ultima riunione è stata rinviata di un’ora per la mancanza del numero legale. In aula si erano presentati solo il presidente Pietro Caminiti e i consiglieri di opposizione Teresa Vittiglio ed Emanuele Briguglio. Alla ripresa dei lavori era assente solo il consigliere di minoranza Mariella Basile. Giusto il tempo di fare l’appello e si è passati alla votazione: sette i favorevoli, 4 i contrari. Sono gli esponenti della minoranza che hanno ribadito di non credere più nell’Unione. Anche Nizza è chiamata ad esitare la stessa delibera di adozione dello Statuto. La prima riunione è fissata per martedì alle 18. Servono i 2/3 dei voti. Anche in questo caso sembra verosimile che si rendano necessarie tre votazioni. L’ iter è ricominciato da zero, per la seconda volta, in quanto le precedenti delibere adottate dai due Consigli erano a rischio nullità per una anomalia burocratica. L’unica procedura regolare adottata era quella di Fiumedinisi.

Leave a Response