S. Teresa. “Connettiti alla rete senza farti catturare”, convegno organizzato dall’Euris

S. TERESA – Le insidie e i rischi derivanti da un utilizzo poco consapevole di internet sono stati affrontati nel corso di un partecipato convegno dal titolo “Connettiti alla rete senza farti catturare” svoltosi a S. Teresa, nel Palazzo della cultura. L’iniziativa ha centrato l’obiettivo ed è, proprio il caso di dire, che l’Euris è riuscita a fare “Rete” con il territorio, le scuole, le Istituzioni ai massimi livelli, le aziende, dimostrando che la “buona formazione” è ancora possibile.
All’incontro, organizzato dall’Euris, hanno partecipato qualificati relatori come il vice questore aggiunto della Polizia di Stato – dirigente del compartimento “Sicilia Orientale” della Polizia Postale, Marcello La Bella, e il responsabile della Polizia Postale di Messina, Mario Crisafulli. Dopo il saluto del sindaco Alberto Morabito, il direttore generale dell’Euris, Carmen Campagna, ha indicato le attività salienti dell’ente di formazione, mentre la docente Antonietta Di Marco ha illustrato le metodologie didattiche sviluppate nei corsi. Il coordinatore delle attività progettuali, Giuseppe Campagna, ha invece evidenziato le enormi potenzialità di internet ma anche i suoi risvolti negativi come i furti di identità, le password trafugate, le intrusioni nelle banche dati aziendali e la sottrazione di informazioni contenute su file riservati con un semplice click.
Il dott. La Bella, uno dei massimi esponenti nazionali nella lotta alla pedopornografia, ha catturato l’attenzione dei tantissimi giovani presenti utilizzando il linguaggio e la terminologia dei navigatori della rete indicando le precauzioni da adottare per non correre rischi da quelle più semplici: non aprire le mail di sconosciuti, non usare mai le stesse password su  facebook  e per l’home banking o per il lavoro, alle precauzioni da adottare sui social network, alle cautele da tenere bene in mente per sottrarsi alle frodi con carte di credito, alle truffe subite acquistando incautamente prodotti su internet
L’ispettore Crisafulli ha invece spiegato il ruolo e l’esperienza maturata dagli agenti della Polizia Postale nella realtà della provincia di Messina indicando rischi e rimedi.
I lavori sono stati conclusi dal coordinatore della segreteria tecnica dell’assessorato regionale della Pubblica Istruzione e della Formazione, Piero David, che ha portato i saluti dell’assessore Mario Centorrino.
David si è complimentato con l’Euris per la qualità e la professionalità  dimostrata dall’Associazione nel fornire alle aziende giovani qualificati.

Leave a Response