Messina. Forestali senza stipendio da agosto, è di nuovo protesta

MESSINA – Non sono ancora arrivati i soldi per pagare le retribuzioni dei forestali promesse dall’Azienda provinciale foreste la settimana scorsa dopo la manifestazione unitaria di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil  della scorsa settimana. La Regione, nonostante quanto annunciato, non ha infatti ad oggi accreditato le risorse “pertanto -come dichiarano i segretari generali Cipriano, Mastroeni e Orlando- si rende necessario tornare a protestare”. La nuova giornata di protesta è stata proclamata dalle organizzazioni sindacali per lunedì 6 dicembre con concentramento alle 9 sotto la sede dell’Azienda foreste demaniali di via Giordano Bruno.  Prevista l’occupazione della sede dell’Azienda foreste demaniali che sarà sollecitata ad intervenire su Palermo per l’accredito delle risorse. I dirigenti sindacali torneranno inoltre a sollecitare un intervento del prefetto Francesco Alecci che già la scorsa settimana, a margine della protesta, dopo avere ricevuto una delegazione di lavoratori aveva disposto una nota assai puntuale con la quale aveva evidenziato le problematiche di ordine sociale legate al mancato pagamento delle retribuzioni e chiesto alla Regione una soluzione rapida della questione. A Messina e provincia sono infatti 2200 i forestali che si occupano di cura e manutenzione del territorio. “Un’opera- commentano Cipriano, Mastroeni e Orlando segretari generali di Fai Cisl, Flai Cghil e UIla Uil Messina- di grande importanza sia nella prevenzione del dissesto che in quella degli incendi, due grandi handicap del nostro territorio”.

Leave a Response